Cdo Meccanica, visita aziendale alla Meta spa

Venerdì 30 settembre Cdo Meccanica organizza la visita all’azienda Meta spa, specializzata in meccanica di precisione, a San Felice sul Panaro (Modena); il programma prevede il ritrovo alle 10, seguito dalla visita aziendale con il titolare Paolo Preti, il pranzo e, dalle 14, un confronto tra i partecipanti per riflettere sulle criticità del settore e impostare le prossime attività di Cdo Meccanica.

Iscrizioni al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeewSuB7EzY_Ax9aiNPHsS5RHkcBf0jJBeYMScEg92Derr-8A/viewform

Aziende del Tavolo della Meccanica Piemonte a MECSPE 2022

A BolognaFiere da giovedì 9 a sabato 11 giugno

Da giovedì 9 a sabato 11 giugno a BolognaFiere si svolge MECSPE, la fiera dedicata alle tecnologie per l’industria manifatturiera, giunta alla 20esima edizione.

Il Tavolo della Meccanica del Piemonte è presente con:

3T Trattamenti Termici Torino (pad. 25 stand A18);

Auton Sistemi (pad. 16 stand D49);

Torni e Dintorni (case rappresentate: Utimac pad. 14 stand A20, Rossi Macchine Utensili pad. 14 stand A32, Lasit pad. 21 stand B12, Data Gest pad. 29 stand A56);

Zayon (pad. 14 stand A 19).

In occasione della fiera, Cdo Meccanica propone un aperitivo venerdì 10 giugno alle 12 allo stand API – Applicazioni Poliuretaniche Industriali (pad. 25 stand B43), per scambiare opinioni tra i soci della filiera.

MECSPE presenta, su di una superficie di 375mila metri quadri, oltre 2mila aziende espositrici distribuite in 18 padiglioni e un ampio programma ispirato a formazione, digitalizzazione e sostenibilità.

«Anche nel 2022 siamo testimoni di una grande voglia di partecipazione da parte delle imprese manifatturiere. MECSPE si conferma essere un format molto apprezzato dalle aziende grazie a un programma ancor più rinnovato e capace di fare fronte alle loro esigenze – afferma Maruska Sabato, project manager di MECSPE -. Con questa nuova edizione innoviamo ancora l’esperienza in fiera dei visitatori con l’iniziativa di punta, la MECSPE Live Academy, dedicata alla formazione professionale e con un nuovo spazio, la Piazza della Finanza Agevolata, realizzato in collaborazione con Innova Finance, per supportare le imprese nel loro percorso di crescita in chiave 4.0. E le novità non finiscono qui, quest’anno MECSPE sarà teatro di incontri internazionali per le realtà del territorio».

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.mecspe.com.

Cdo Meccanica, un webinar sulla crisi delle materie prime

Martedì 10 maggio alle 17 Cdo Meccanica propone un webinar sulla piattaforma Zoom dedicato alle possibili azioni concrete per arginare, dal lato delle imprese, la crisi della materia prima e la riorganizzazione della produzione; intervengono Giovanni Gemmani, presidente SCM Group, Matteo Bombardi, direttore commerciale Rodacciai, Marco Barbero, analista Metalweek, modera Mauro Frassinelli di Torni e Dintorni.

Per iscriversi cliccare sul seguente link:

https://www.cdo.org/eventi/meccanicalacrisidellamateriaprima/iscrizione

Webinar Cdo Meccanica sulla responsabilità civile per prodotti e forniture

Mercoledì 9 marzo alle 18 si svolge il webinar organizzato da Cdo Meccanica «La Responsabilità civile prodotti e fornitura. Problematiche assicurative e strumenti a supporto degli imprenditori»; introduce Massimiliano Di Paolo (direttore Cdo Marche e referente Cdo Meccanica), interviene Marco Lombardo (broker di assicurazioni), modera Mauro Canaletti (general manager Nuova Cagifer, azienda meccanica).

Il webinar si svolge sulla piattaforma Zoom, per iscriversi cliccare qui.

Fornitore Offresi, dal 17 al 19 febbraio il Salone della subfornitura meccanica

Da giovedì 17 a sabato 19 febbraio, a Lariofiere (Erba, Como), si svolge Fornitore Offresi, il Salone della subfornitura meccanica; per il Tavolo della Meccanica – Compagnia delle Opere del Piemonte sono presenti Auton Sistemi, Gai Giacomo, Nuova Cumet, Sandeza, Torni e Dintorni; info su www.fornitoreoffresi.com.

Fornitore Offresi, sottolinea la presentazione è «un evento innovativo e d’affari in cui aziende italiane ed estere alla ricerca di competenze d’eccellenza nel campo delle lavorazioni meccaniche, hanno l’opportunità di conoscere imprese subfornitrici che, all’elevata capacità tecnica, uniscono versatilità e flessibilità verso le esigenze del cliente; un eccellente patrimonio di competenze, di “saper fare” riconosciuto ed apprezzato in tutto il mondo».

Corso a Torino per diventare operatore di industria 4.0

Il Tavolo della Meccanica Piemonte collabora al progetto di Generation Italy per il corso di formazione «Operatore Industria 4.0», in programma a Torino dal 17 maggio.

L’Operatore Industria 4.0 è la figura specializzata che deve essere in grado di programmare e gestire macchine CNC, integrando conoscenze informatiche, abilità tecniche ed elevati standard attitudinali.

Il corso «Operatore Industria 4.0» offre ai partecipanti le competenze necessarie per operare su macchine utensili a controllo numerico, dalla corretta lettura dei disegni CAD o 3D alla programmazione in codice ISO delle istruzioni che permettono alle macchine CNC la realizzazione di componenti meccaniche e prodotti per il settore manifatturiero.

Il corso è gratuito, ha una durata di 12 settimane, con obbligo di frequenza dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Info su https://italy.generation.org/torino/operatore-industria-4-0/

OMLE, tornitura e lavorazioni meccaniche di precisione

Da oltre 40 anni OMLE s.a.s. è un punto di riferimento nel settore della tornitura e delle lavorazioni meccaniche di precisione: un successo frutto di passione, esperienze e continua volontà di migliorarsi.

Fondata nel 1978 da Giuseppe Bruno, partendo dal classico ambiente artigianale, la OMLE si è sin da subito distinta sul mercato per la prerogativa di eseguire particolari speciali su richiesta del cliente che richiedano un’alta qualità nella lavorazione, mentalità aperta e versatilità nell’esecuzione. Da oltre dieci anni l’azienda è gestita dalla figlia Cinzia Bruno che prosegue l’attività e la politica instaurata dal papà.

La OMLE è quindi in grado di soddisfare le più svariate richieste di particolari torniti a disegno, lavorando vari tipi di materiale: ottone, alluminio e sue leghe, ferro, acciai inossidabili, acciai legati e materiali plastici. Caratteristica della OMLE è la disponibilità a gestire anche lotti minimi di produzione (50 – 100 pezzi) al fine di collaborare con il cliente e favorire quindi l’ottimizzazione del magazzino. Le dimensioni lavorate vanno da 4 a 70 millimetri di diametro da barra e fino al  diametro 160 millimetri di ripresa.

In virtù dell’abbinamento fra la vocazione per la precisione, la duttilità nei materiali e la versatilità dei macchinari, OMLE è in grado di rivolgersi con soddisfazione a numerosi e diversificati mercati: aeronautico, spaziale, motoristico navale, elettromeccanico, ferroviario, valvole di tenuta per il gas, il mondo dei cuscinetti e altri ancora.

L’azienda lavora con sistema certificato UNI EN ISO 9001:2015 già dall’anno 2000, nell’ottica di fornire ai propri clienti qualità certa e certificata.

OMLE s.a.s. di Bruno Cinzia e C., via Buonarroti 37, Bruino (TO), telefono 011-9084215, sito web www.omle.it .

Fatturati dimezzati e ordini bloccati, le aziende in sofferenza

La situazione di crisi analizzata nella riunione del Tavolo della Meccanica Piemonte

Nella riunione di mercoledì 13 maggio del Tavolo della Meccanica Piemonte l’attenzione è stata posta sulle questioni più rilevanti per le imprese in questa fase di emergenza, provando a rispondere a cinque domande:

1) Com’è la situazione dei tuoi ordini e quali variazioni sono avvenute nelle tue previsioni?

2) Come vedi i prossimi trimestri? Quali strategie vorresti mettere in atto?

3) I pagamenti sono regolari?

4) Intravedi qualche possibilità di collaborazione tra noi anche più strutturata?

5) Cosa ti aiuterebbe di più in questo momento?

I dati emersi sono preoccupanti, con cali di fatturato tra il 40 e il 60 per cento negli ultimi tre mesi, ordini bloccati, consegne posticipate e, soprattutto, l’impossibilità di prevedere l’evolversi della situazione e organizzarsi di conseguenza. Gli imprenditori collegati (44) hanno scelto, pur nella difficoltà, di rispettare le scadenze di pagamento con i propri fornitori e, tranne alcune eccezioni, anche i clienti hanno fatto altrettanto, evitando così di interrompere i flussi di cassa.

Da parte di tutti è emersa la richiesta di interventi rapidi e concreti da parte del governo, con misure che favoriscano la liquidità delle imprese e finanziamenti a fondo perduto per superare l’emergenza.

Tecnosteel, ottenuta la certificazione IATF 16949:2016

Tecnosteel, azienda di lavorazioni meccaniche per il settore automobilistico, comunica che «il sistema di gestione della qualità, che segue la linea guida per i processi operativi VDA6.3, è stato riconosciuto ai più alti livelli da DNV GL secondo lo standard IATF16949:2016 dettato dalla International Automotive Task Force».

«L’importante traguardo raggiunto dalla squadra – spiega una nota – è frutto della filosofia perseguita da sempre dalla direzione, volta al miglioramento costante dei processi aziendali. Il conseguimento della certificazione ci permette dunque di presentarci come partner affidabili e dotati dei più elevati standard qualitativi a tutti i player del settore automotive».

Lo stabilimento Tecnosteel, con sede a Orbassano (Torino), occupa circa 40 addetti su una superficie di 5mila metri quadrati, dei quali 2.500 coperti. La qualità è al centro della politica aziendale, dalla formulazione dell’offerta fino alla produzione.

«Le prove, i controlli ed i collaudi in ogni fase del processo produttivo – sottolinea la presentazione – sono effettuati allo scopo di verificare che i requisiti specificati per il prodotto siano rispettati e vengano eseguiti con l’impiego degli strumenti più adeguati, utilizzati in modo da garantire che la precisione di misura sia compatibile con le esigenze di rilevazione richieste. La collaborazione del personale specializzato e periodicamente formato ed aggiornato contribuisce ad ottimizzare il sistema di gestione della qualità aziendale».