Ricerca di personale e formazione, le sfide del Tavolo della Meccanica Piemonte

Il Tavolo della Meccanica Piemonte s’interroga sulla formazione dei nuovi collaboratori da inserire nelle aziende. La questione è emersa con forza durante l’ultima riunione, evidenziata dalla difficoltà di trovare personale da assumere.

Le imprese hanno necessità di nuovi operatori specializzati (una cinquantina soltanto tra le realtà del Tavolo) per far fronte all’aumento degli ordini degli ultimi mesi, in particolare tornitori e fresatori, e non trovano una risposta soddisfacente nell’attuale sistema della formazione. «È difficile persino trovare ragazzi disposti a essere formati», sottolinea Giovanni Gai, coordinatore del Tavolo della Meccanica Piemonte. Gli istituti tecnici faticano a soddisfare le richieste delle imprese, l’alternanza scuola-lavoro mostra gravi lacune e le agenzie specializzate intervengono organizzando corsi per sviluppare le competenze e le capacità richieste dai moderni sistemi di produzione.

La formazione condivisa

In questo contesto il Tavolo delle Meccanica Piemonte valuta altre opportunità, per esempio attività di formazione condivise, interne alle imprese, che superino le esigenze delle singole realtà e, invece, contribuiscano a creare una platea di tecnici specializzati disponibile per il mercato, con uno sguardo più ampio rispetto alla singola impresa e superando le naturali divisioni frutto della concorrenza.

«Un altro aspetto importante – conclude Gai – è raccontare nelle scuole l’esperienza delle nostre imprese, per far comprendere il reale valore delle professionalità che impieghiamo. Dobbiamo rimuovere vecchi preconcetti sul lavoro in fabbrica e far comprendere che quella del  tecnico specializzato è una professione gratificante, sia dal punto di vista economico (con stipendi ampiamente sopra i 2mila euro al mese) e sia per quanto riguarda l’ambiente di lavoro».

Study Tour USA 2017, alla scoperta delle imprese americane

WTCO Usa Trip 2017

Viaggio istruttivo tra Seattle e Portland

WTCO, partner del Tavolo della Meccanica Piemonte, organizza dal 23 al 29 luglio 2017 «USA Trip», alla scoperta delle imprese americane tra Seattle e Portland.  Sono previste visite a Boeing, Amazon, Genie Industries, Starbucks, A-Dec. Per info scrivere a commerciale@wtco.eu.

Al Tavolo della Meccanica Piemonte i programmi per il 2017

Tavolo della Meccanica Piemonte

Fiere di settore, gruppo d’acquisto e l’ipotesi di un appuntamento su meccanica e innovazione

 

Il Tavolo della Meccanica Piemonte si prepara ad affrontare le sfide del 2017. Sono 24 le imprese che partecipano attivamente al gruppo, fondato nel 2014 su iniziativa di Giovanni Gai, titolare della Gai Giacomo srl, fabbrica di minuterie tornite con sede a Villarbasse, in provincia di Torino.

«Il nostro obiettivo – spiega Gai – è unire le forze per essere più competitivi sui mercati, sia nazionali che internazionali». In tale contesto, le aziende che aderiscono al Tavolo sono prevalentemente della provincia di Torino e si occupano di tornitura e lavorazioni meccaniche, trattamenti termici, sabbiatura, zincatura, rettifiche, revisioni, assemblaggi, macchine utensili e utensileria, prototipazione, prove di laboratorio, consulenza organizzativa.

Nel 2016 il Tavolo ha partecipato, in modo unitario, a Sfortec Industry – BI.MU e Fornitore Offresi: «La partecipazione alle fiere come Tavolo della Meccanica Piemonte – continua Giovanni Gai –  ci consente di presentare un’ampia gamma di lavorazioni, per accrescere le nostre potenzialità e sviluppare commesse comuni». Per il 2017 è già confermata la presenza a Fornitore Offresi ma l’intento è aumentare il numero delle manifestazioni alle quali partecipare, per individuare nuovi mercati (oltre al tradizionale automotive), e si vorrebbe organizzare un appuntamento specifico sui temi della meccanica e dell’innovazione.

Il Tavolo lavora anche all’ipotesi di costituire un gruppo d’acquisto, per ottenere prezzi migliori su grandi commesse, ed è impegnato nella formazione, con corsi di Lean Organization per ottimizzare i processi produttivi, organizzativi, gestionali e strategici, secondo la filosofia del miglioramento continuo. In tale contesto, il gruppo ha avviato nel 2016 una collaborazione con l’Istituto Tecnico “Giulio Natta” di Rivoli con iniziative nel campo dell’istruzione, in particolare per quanto riguarda l’inserimento di studenti nelle aziende per “alternanza scuola-lavoro” e per il progetto LaTo6-99, laboratorio focalizzato su industria 4.0, con la possibilità per le aziende di avvalersi della struttura, ad esempio per prove sui materiali.

«Per partecipare al Tavolo – conclude Gai – è sufficiente avere idee e voglia di fare, e soprattutto ragionare in un’ottica di condivisione». Il gruppo è supportato dalla Compagnia delle Opere del Piemonte, nella cui sede di Torino (corso Francia 147) si tengono le riunioni, solitamente con cadenza mensile.

Dalla Sardegna al Piemonte per formarsi nelle aziende meccaniche

IIS "Giulio Natta" di Rivoli

Prosegue la collaborazione tra l’istituto tecnico «Giulio Natta» e il Tavolo della Meccanica Piemonte. Il tema principale è coinvolgere le aziende e fornire agli studenti opportunità concrete per conoscere l’ambiente di lavoro, con progetti come Alternanza Scuola/Lavoro. Continue reading Dalla Sardegna al Piemonte per formarsi nelle aziende meccaniche

Consulenza organizzativa, lean production e tour d’impresa firmati WTCO LeanDiscovery

WTCO LeanDiscovery è una società di servizi con sedi in Italia, a Brescia, Rovigo e Padova, Stati Uniti, ad Atlanta, Polonia, a Poznan, e in Turchia, ad Istanbul. La società offre alla clientela una consulenza organizzativa completa, rivolta sia alla piccola che alla grande impresa e con un’ampia gamma di strumenti.

I campi di azione sono, controllo di gestione, Supply chain management, Innovation a livello di prodotto e processo, Lean Organization, Risk Management. Continue reading Consulenza organizzativa, lean production e tour d’impresa firmati WTCO LeanDiscovery

Il Tavolo della Meccanica Piemonte all’Istituto Giulio Natta di Rivoli

Si è svolto ieri il primo incontro tra il Tavolo della Meccanica Piemonte e l’Istituto Giulio Natta di Rivoli, con l’obiettivo di rafforzare il legame tra scuola e aziende del territorio. Tra gli argomenti trattati, corsi di formazione, incubatori d’impresa, tirocini e apprendistato, alternanza scuola-lavoro, lean organization. Alla riunione erano presenti, per l’istituto, la preside Lionella Favretto e docenti Giovanni Coppola e Giovanni Lacoppola. Per il Tavolo della Meccanica Piemonte erano presenti le aziende Amat, Gai Giacomo, Labormet Due, Meccanica Baudano, Mitor, Silco, Utimac.

Formazione LEAN

FORMAZIONE LEAN – Quattro aziende del tavolo hanno deciso di iniziare un percorso di formazione LEAN per migliorare efficienza e di conseguenza competitività. Essere parte del tavolo ha significato trovare un accordo in base al quale il professionista viene nelle aziende lo stesso giorno, permettendo così di dividere i costi di trasferta e di prestazione.