Convegno AIM, Silco presenta una memoria sulla cementazione

Da mercoledì 12 a venerdì 14 settembre a Bologna si svolge il 37esimo convegno nazionale dell’Associazione Italiana di Metallurgia (AIM); Silco partecipa presentando, giovedì 13 settembre alle ore 17.40, una memoria sulla cementazione in bassa pressione e, in particolare, sull’analisi di come il mezzo di tempra influisca sulla metallurgia e sulle deformazioni.

Il convegno AIM si tiene presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Bologna, e ha carattere multi-seminariale, con particolare attenzione ai settori automotive, packaging e della meccanica in generale. Le sessioni tecniche vengono organizzate in modo da favorire il coinvolgimento diretto degli specialisti delle diverse discipline e quello di giovani metallurgisti e dottorandi. Inoltre, poiché AIM rappresenta un terreno di incontro tra mondo universitario-scientifico e mondo industriale-produttivo, è stato previsto uno spazio nel quale le aziende dei diversi settori rappresentati possano far conoscere i loro prodotti e le ultime novità.

Il Tavolo della Meccanica Piemonte partecipa a Fabbriche Aperte 2018

Fabbriche Aperte 2018

Il Tavolo della Meccanica Piemonte ha deciso di aderire a «Piemonte Fabbriche Aperte 2018», l’iniziativa «dedicata ai cittadini interessati a visitare, in modo coinvolgente ed immersivo, le industrie del territorio, entrando direttamente nei luoghi della produzione», in programma venerdì 26 e sabato 27 ottobre.

L’obiettivo del Tavolo è far conoscere al pubblico la realtà delle industrie meccaniche, ben diversa da quella del passato, con stabilimenti tecnologizzati, organizzati e puliti, e soprattutto figure professionali altamente specializzate e ben retribuite. «Lavorare nel comparto meccanico oggi – spiegano i componenti del Tavolo – significa essere inseriti in contesti fortemente automatizzati, con sistemi informatici all’avanguardia che semplificano la gestione dei macchinari». Sono necessari, dunque, operatori formati per la gestione dei moderni processi industriali, veri e propri tecnici della produzione, con stipendi superiori alla media sin dal primo impiego.

La Regione Piemonte ha lanciato il progetto Fabbriche Aperte nel 2017, con un  bilancio decisamente positivo: «Nei due giorni di svolgimento – sottolineano gli organizzatori – più di 5mila visitatori hanno potuto accedere agli stabilimenti produttivi di 100 aziende su tutto il territorio regionale, rendendosi conto di persona delle modalità di produzione industriale di imprese che quotidianamente sviluppano prodotti di qualità e in molti casi competono sui mercati internazionali».

Tavolo della Meccanica Piemonte

Il Tavolo della Meccanica Piemonte, nato nel 2014, riunisce una trentina di aziende delle province di Torino, Asti, Alessandria e Cuneo, con l’obiettivo di fare squadra e sviluppare iniziative comuni.

In vendita spezzonatrice automatica usata, per barre singole o fasci di barre

Meccanica Baudano vende spezzonatrice automatica usata marca Thomas, modello DC 340 CN, anno di costruzione 2003, adatta per tagliare barre singole o fasci di barre; una volta impostata la lunghezza del taglio esegue la lavorazione fino all’esaurimento del materiale.

La macchina necessita di revisione e si trova nello stabilimento di Villarbasse (TO). Per info telefonare al numero 011.952106 o scrivere a info@meccanicabaudano.com.

segatrice automatica usata

 

HUB22 Mechatronics, rete d’impresa per soluzioni tecnologiche

HUB22 Mechatronics è la rete d’impresa creata da quattro imprese della provincia di Torino: MECS, che aderisce al Tavolo della Meccanica Piemonte, Robson, Esc Engineering, Officine La.Me.

L’iniziativa nasce nel 2018 per sviluppare prodotti e servizi ad alta tecnologia. «Siamo in grado – sottolinea la presentazione – di progettare e sviluppare software e soluzioni smart, realizzare prototipi, particolari, assemblati e manufatti meccanici di medie dimensioni, apparecchiature elettroniche e macchine industriali. Il nostro cliente ideale è l’azienda alla ricerca dell’innovazione tecnologica e di soluzioni complete».

I servizi offerti da HUB22 Mechatronics si distinguono tra progettazione meccanica e meccatronica, analisi dati e cloud computing, testing, carpenteria metallica leggera e finiture, lavorazioni di materiali metallici, plastici e leghe leggere; gli ambiti di applicazione sono reparti produttivi, impianti tecnologici, controllo qualità, controllo di gestione e industria 4.0.

La sede è a Ivrea, in corso Vercelli 125/A; info sul sito www.hub22.net.

Consol, Tecnosteel e Utimac espongono a Mecspe

Mecspe

A Mecspe, la fiera dell’industria manifatturiera in programma a Parma da giovedì 22 a sabato 24 marzo,  espongono due aziende del Tavolo della Meccanica Piemonte:

  • Consol (Padiglione 8 stand F27), azienda specializzata nella lavorazione dell’acciaio mediante taglio laser, presso-piegatura e saldatura;
  • Tecnosteel (Padiglione 8 stand B14), torneria automatica nel settore della meccanica di precisione;
  • Utimac (Padiglione 2 stand J73), macchine utensili per asportazione truciolo.

Mecspe

Mecspe, giunta alla 17esima edizione, è suddivisa in 12 saloni tematici:

  • Macchine e utensili
  • Trattamenti superficiali
  • Metrologia e controllo qualità
  • Fabbrica digitale
  • Trasmissioni di potenza oleopneumatiche e meccaniche
  • Automazione e robotica
  • Logistica
  • Subfornitura elettronica
  • Subfornitura meccanica
  • Macchine, stampi, subfornitura per materie plastiche e gomma
  • Materiali non ferrosi, leghe, compositi e tecnologie
  • Produzione additiva

Richiedi l’ingresso gratuito, clicca qui

Le aziende del Tavolo della Meccanica a Fornitore Offresi

Sette aziende del Tavolo della Meccanica Piemonte partecipano a Fornitore Offresi, la manifestazione dedicata alla meccanica in programma a Lariofiere (Erba, Como) da giovedì 15 a sabato 17 febbraio. Si tratta di: 3T Trattamenti Termici Torino, Gai Giacomo, Mitor, Officine Negri, Pavesio Mario, Vat, Zincoplating.

Fornitore Offresi, nata nel 2009, si pone come un «marketplace aggregativo di imprese del comparto meccanico», con oltre 350 imprese partecipanti per sviluppare nuove relazioni commerciali e condividere «informazioni e strumenti utili alla crescita del business aziendale». Info su www.fornitoreoffresi.com.

MECS, innovazione continua nella meccanica di precisione

MECS snc è un’azienda dinamica che opera nel campo della meccanica di precisione, con sede a Ivrea e stabilimento a Burolo, in Canavese. Viene fondata nel 2007 da Alessandro Suman, che, dopo aver maturato esperienza come lavoratore dipendente, a 33 anni decide, con coraggio e determinazione, di aprire la propria impresa realizzando il suo sogno d’infanzia. L’attività è gestita insieme alla moglie, Rossella Paccapelo, e vanta uno staff di 16 giovani collaboratori: l’80 per cento ha meno di 25 anni, frutto anche dell’intensa collaborazione con gli istituti professionali locali.

MECS, meccanica di precisione a Ivrea

Il settore originario di specializzazione di MECS è l’automazione bancaria, con la realizzazione di particolari meccanici inseriti in macchinari per l’automazione del denaro. Il know-how e l’estrema flessibilità hanno permesso a MECS di estendere la produzione ad altri comparti come il movimento terra, la fotografia, il medicale, il motociclismo, l’automotive, la nautica, la subacquea, l’oreficeria, la sicurezza, l’hobbistica.

General Design, sigarette elettroniche a Ivrea

Maturando l’idea di creare un prodotto, nel gennaio del 2017 i due coniugi fondano insieme a due giovani designer, Michele Brunazzo e Alberto Gariazzo, una startup chiamata General Design, partita con il marchio Original Moddog nel settore delle sigarette elettroniche di fascia alta; grazie all’e-commerce e alla partecipazione a diverse fiere internazionali, in soli sette mesi vengono venduti prodotti in 50 Paesi del mondo, superando la soglia di 500mila euro di fatturato.

MECS, meccanica di precisione a Ivrea

MECS esegue lavorazioni meccaniche da tornitura da barra e fresatura, con prototipazioni, piccole e medie produzioni e piccoli assemblati, utilizzando torni di ultima generazione fino a 10 assi (per diametri da 3 a 35 mm) e fresatrici per leghe leggere. I materiali lavorati sono acciaio, ottone, alluminio, acciaio inossidabile, acciai legati, bronzo, rame, materiali plastici (plexiglass, metacrilato, PVC, nylon, politene HD, policarbonato) e leghe leggere come il titanio.

Per la programmazione delle macchine utensili viene utilizzato un sofisticato sistema CAD/CAM che consente la simulazione 3D dei pezzi e le relative fasi di lavorazione, riducendo il tasso di errore e i tempi di programmazione manuale.

L’azienda inaugura un nuovo reparto di prototipazione con l’acquisto di un nuovo macchinario multitasking e l’assunzione di personale esperto dedicato; il nuovo reparto fornisce un servizio completo di prototipazione CNC e in un secondo tempo unirà tecnologie legate all’additive manufacturing. L’azienda, inoltre, partecipa ad un progetto-pilota MES (Manufacturing Execution System) per connettere macchinari e processi nella logica di Industria 4.0 con un grado di personalizzazione elevato, che lo rende particolarmente performante. Il sistema viene implementato nei primi mesi del 2018 e ha in progetto di essere successivamente commercializzato con la costituzione di una new-co.

MECS pone estrema attenzione alla qualità, utilizzando strumenti di misura ad altissime prestazioni: la sua sala metrologica utilizza macchine Zeiss e Mitutoyo e una telecamera ottica digitale Panasonic per rilevare rapidamente i difetti non visibili a occhio nudo.

L’azienda è «eco-friendly»: utilizza esclusivamente oli di origine biologica, dispone di un sistema di aspirazione che restituisce aria micro-filtrata al 99,98%, l’impianto di illuminazione è a led e viene effettuata la raccolta differenziata dei trucioli di scarto.

MECS, meccanica di precisione a Ivrea

Gli obiettivi per il 2018 sono la trasformazione della ragione sociale in srl e il trasferimento della sede produttiva in un unico sito in Ivrea, denominato HUB22, con spazi per aziende sinergiche, fra cui anche General Design, aree di coworking, e una sala conferenze/aula per la formazione. Info sul sito www.mecs-torneria.it.

MECS snc, Corso Vercelli 125A, Ivrea, telefono 0125.1960046, e-mail info@mecs-torneria.it.

Ricerca di personale e formazione, le sfide del Tavolo della Meccanica Piemonte

Il Tavolo della Meccanica Piemonte s’interroga sulla formazione dei nuovi collaboratori da inserire nelle aziende. La questione è emersa con forza durante l’ultima riunione, evidenziata dalla difficoltà di trovare personale da assumere.

Le imprese hanno necessità di nuovi operatori specializzati (una cinquantina soltanto tra le realtà del Tavolo) per far fronte all’aumento degli ordini degli ultimi mesi, in particolare tornitori e fresatori, e non trovano una risposta soddisfacente nell’attuale sistema della formazione. «È difficile persino trovare ragazzi disposti a essere formati», sottolinea Giovanni Gai, coordinatore del Tavolo della Meccanica Piemonte. Gli istituti tecnici faticano a soddisfare le richieste delle imprese, l’alternanza scuola-lavoro mostra gravi lacune e le agenzie specializzate intervengono organizzando corsi per sviluppare le competenze e le capacità richieste dai moderni sistemi di produzione.

La formazione condivisa

In questo contesto il Tavolo delle Meccanica Piemonte valuta altre opportunità, per esempio attività di formazione condivise, interne alle imprese, che superino le esigenze delle singole realtà e, invece, contribuiscano a creare una platea di tecnici specializzati disponibile per il mercato, con uno sguardo più ampio rispetto alla singola impresa e superando le naturali divisioni frutto della concorrenza.

«Un altro aspetto importante – conclude Gai – è raccontare nelle scuole l’esperienza delle nostre imprese, per far comprendere il reale valore delle professionalità che impieghiamo. Dobbiamo rimuovere vecchi preconcetti sul lavoro in fabbrica e far comprendere che quella del  tecnico specializzato è una professione gratificante, sia dal punto di vista economico (con stipendi ampiamente sopra i 2mila euro al mese) e sia per quanto riguarda l’ambiente di lavoro».

Labormet Due al congresso AIPnD, importante appuntamento sulle prove non distruttive

AIPnD

Labormet Due partecipa al 17esimo congresso AIPnD, a Milano da mercoledì 25 a venerdì 27 ottobre nei saloni di Atahotel Expo Fiera (via Keplero 12, Pero), importante centro congressuale nelle immediate vicinanze del polo fieristico di Milano Rho/Pero.

La conferenza nazionale sulle prove non distruttive ha cadenza biennale e sviluppa le tematiche d’interesse per il settore attraverso relazioni tecniche, workshop e sessioni speciali; l’esposizione PnD-MD arricchisce la manifestazione presentando una vasta panoramica di prodotti, servizi e apparecchiature.

Per iscrizioni e informazioni visitare la pagina http://www.aipnd.it/pnd2017/index.php.