Il Tavolo della Meccanica Piemonte protagonista a InMEC per capire l’industria 4.0

Si è svolta ieri, a Grugliasco nella sede di Febametal, la riunione del Tavolo della Meccanica Piemonte, allargata al Tavolo dell’Informatica, per lanciare InMEC, «iniziativa rivolta alle imprese manifatturiere nata per favorire l’incontro, il confronto e la collaborazione tra le aziende partecipanti», organizzata dalla Compagnia delle Opere del Piemonte.

L’evento è in programma a Torino allo Juventus Stadium mercoledì 14 e giovedì 15 giugno, con un ricco programma di conferenze, testimonianze imprenditoriali, gruppi d lavoro e incontri B2B.

Il tema conduttore è «industria 4.0», con la prima tavola rotonda, mercoledì 14 giugno alle ore 18, moderata da Bernhard Scholz, presidente nazionale della Compagnia delle Opere, e gli interventi di Roberto Guida (Comau) e Giampaolo Morandi (Iemca), per comprendere cosa comporta per le PMI la trasformazione in atto e «cosa chiede anche a chi è non è ancora pronto per affrontarla». La serata termina con la cena conviviale.

Testimonianze imprenditoriali e speed matching

Il giorno successivo i lavori iniziano alle ore 9.30 approfondendo «l’innovazione delle cose» e «l’innovazione delle persone», alternando «momenti in plenaria in cui si raccoglieranno alcune provocazioni da parte di esperti e testimoni per poi confrontarsi a piccoli gruppi guidati da opinion leader e moderatori». Nel pomeriggio, dopo il pranzo, alle ore 14.30 si svolge lo «speed matching», riservato alle aziende manifatturiere e del mondo IT, con brevi incontri B2B, a rotazione tra tutti gli iscritti, con una formula rapida e coinvolgente. L’evento si conclude con il tour dello Juventus Stadium e l’aperitivo.

Costi: 75 euro per convegno e cena del 14 giugno (50 euro soci CDO), 250 euro per la sola giornata di lavori  del 15 giugno (150 euro soci CDO), 300 euro la due giorni completa (185 euro soci CDO). Informazioni e iscrizioni su www.inmec.it.

Da sinistra, Giovani Gai, Tavolo Meccanica Piemonte, Monica Cosseta, direttrice CDO Piemonte, Alberto Jacomuzzi, Tavolo Informatica.
Da sinistra, Giovani Gai, Tavolo Meccanica Piemonte, Monica Cosseta, direttrice CDO Piemonte, Alberto Jacomuzzi, Tavolo Informatica.

Giovanni Gai: “Bisogna credere in questa iniziativa”

Giovanni Gai, coordinatore del Tavolo della Meccanica Piemonte, ha sottolineato l’importanza di InMEC per favorire la crescita delle imprese, sia per conoscere i cambiamenti legati a industria 4.0 e sia per sviluppare nuove opportunità, chiedendo a tutti «di credere in questa iniziativa affinché possa essere un esempio da esportare in altre città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *