Incentivi per l’industria 4.0 nella manovra finanziaria

Sconti fiscali per l’investimento in processi innovativi

La manovra finanziaria del governo, che dovrà essere approvata in Parlamento, prevede un sostanzioso intervento a favore dell’industria 4.0. Con l’iperammortamento si premia con un ulteriore sconto fiscale l’investimento in beni finalizzati a «favorire processi di trasformazione tecnologica e/o digitale». Rientrano in questa categoria i macchinari con «funzionamento controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti», i «sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità», i «dispositivi per l’interazione uomo-macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza sul posto di lavoro» e infine il software strettamente connesso ai processi produttivi “intelligenti”.

«Il pacchetto Industria 4.0 – ha dichiarato il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, intervistato da Repubblica – aiuterà le imprese italiane a rilanciare la competitività, attraverso gli investimenti, facendo così ripartire l’economia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *